Cercasi multibrand export manager (disperatamente)

Abbiamo iniziato una mappatura completa di tutti gli export manager multi-brand del vino italiano.

Abbiamo più volte trattato in queste pagine della figura dell’export manager multi-brand nel settore vinicolo italiano. In un recente articolo abbiamo tracciato lo “stato dell’arte” di questo particolare fenomeno, sicuramente collegato alla grande frammentazione e alle dimensioni medio piccole delle aziende vitivinicole nazionali, e ora abbiamo deciso di lanciare una grande operazione di mappatura di tutti i professionisti che in Italia hanno fatto la scelta di lavorare con un progetto autonomo di sviluppo dei mercati esteri a favore di più aziende, di vari territori.

Con la nostra divisione WinePeople Talent intercettiamo infatti sempre più richieste di questa figura, tipicamente da parte di aziende familiari di piccole dimensioni, nelle quali la proprietà sente la necessità di un aiuto professionale per accelerare il processo di internazionalizzazione. E non sempre le candidature sono sufficienti.

Per comodità e per definire bene ciò di cui stiamo parlando, è utile ripercorrere brevemente la storia di questo fenomeno nel mondo delle risorse umane del vino.
La soluzione è nata quasi spontaneamente e dal basso, sulla scia del fenomeno dell’agente plurimandatario nel mercato interno: alcuni export manager con alle spalle solide esperienze aziendali, hanno iniziato a lavorare per più brand vitivinicoli, con la promessa di vendere il loro prodotto senza gravare troppo sui costi fissi e “scommettendo” sulla parte variabile e provvigionale.
Superata la fase della sperimentazione (con qualche improvvisazione da entrambe le parti in gioco), oggi la maggior parte degli Export Manager Multi-brand (MBEM) ha chiaro in testa un progetto di business (posizionamento e mix dei prodotti, target dei distributori, aree di mercato privilegiate) e propone accordi sostenibili e sempre sbilanciati sul risultato, ma tali da consentire un coerente investimento di presenza sui mercati a supporto del sell out del prodotto.
Rappresentano la soluzione perfetta per aziende di medio piccola dimensione, previa verifica dell’allineamento delle proprie strategie col progetto del MBEM, almeno finchè i volumi non rendano sostenibile l’inserimento di un export manager in esclusiva.
Quella del Multi Brand è però una soluzione interessante anche per aziende di maggiori dimensioni, già dotate di una o più figure dedicate all’export, magari per approcciare mercati vergini o per garantire maggiore presenza su alcuni mercati periferici che i manager interni non riescono a seguire.

L’obiettivo che ci poniamo intercettando tutte le figure che stanno operando o desiderano intraprendere la carriera dell’export manager multi-brand è quello di poter offrire alle piccole aziende del vino italiano un servizio agile e a costi sostenibili per la ricerca della giusta soluzione al problema dello sviluppo dell’export. Nella maggior parte dei casi non ci sono infatti le condizioni per attivare un vero e proprio processo di recruiting, troppo oneroso da tutti i punti di vista date le dimensioni del business; per questo stiamo pensando di creare un’offerta che preveda pochi step:

  • raccolta di informazioni specifiche sugli obiettivi delle aziende, match con il nostro database dei MBEM,
  • contatto con i profili più mirati e verifica della loro disponibilità,
  • invio all’azienda di una short list mirata per metterla in condizione di organizzare autonomamente i colloqui e le trattative del caso.

In queste settimane una nostra consulente contatterà attivamente alcuni profili già in database o presenti su LinkedIn, ma invitiamo tutti i professionisti che si riconoscono in questa innovativa figura del panorama delle risorse umane del vino a contattarci e a condividere con noi il loro progetto a servizio dell’internazionalizzazione del comparto vitivinicolo italiano.

Se sei un export manager multibrand mettiti in contatto con noi scrivendo a barbara.vedolin@winepeople-network.com

Se sei un’azienda e cerchi un export manager scrivici a risorseumane@winepeople-network.com 

Andrea Pozzan

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *