The Wine Village: l’affascinante gioco dell’impresa del vino

Da oggi è disponibile il libro che racconta il gioco del “Villaggio del vino” con i 15 personaggi utilizzati per fare un percorso di esplorazione e coaching. Ciò aiuterà le aziende a mettere meglio a fuoco il progetto di business e a scoprire potenzialità nascoste.

 

La vera forza in questo particolare momento che stiamo attraversando la possiamo trovare all’interno, non all’esterno, delle nostre aziende. E per farlo possiamo puntare anche sul gioco. Perché i più grandi apprendimenti della nostra vita in fondo li abbiamo acquisiti dall’esperienza e dal gioco fin dalla più tenera età.

Da un’idea di WinePeople e Wine Meridian, con i partner DOF Consulting e Foxwin, è nato The WINE Village, nella sua duplice veste di Web App e libro con carte da gioco, per spiegare le dinamiche interne alle aziende del vino e aiutare i produttori, i manager e gli operatori della filiera a prendere consapevolezza dei punti di forza e debolezza delle rispettive aziende. Da oggi è disponibile il libro “The Wine Village: l’affascinante gioco dell’impresa del vino”, scritto a sei mani da Lavinia Furlani, Fabio Piccoli e Alessandro Rinaldi, che racconta tutti i dettagli per giocare con le carte e che guida i giocatori nel magico mondo del “Villaggio del vino” esplorandone i protagonisti e le loro caratteristiche.

“Game is a serious business: è il meccanismo più educativo e coinvolgente della nostra intera vita” spiega Alessandro Rinaldi. “Noi di DOF Consulting lavoriamo da anni per promuovere lo sviluppo di persone ed organizzazione e con questo progetto portiamo queste competenze nel mondo del vino. Usiamo la metafora del villaggio come strumento centrale per capire le dinamiche profonde di persone e organizzazione attraverso l’uso di 15 immagini guida, che sono ben spiegate nel libro. Alcuni personaggi li conosciamo già o possiamo intuirne le caratteristiche; come ad esempio lo sciamano, colui che percepisce che il futuro è già arrivato e il suo compito è creare la visione/direzione oppure il fabbro, colui senza il quale non sarebbe possibile realizzare concretamente le cose nel villaggio, il detentore degli utensili del mestiere”.

“I personaggi del villaggio vengono utilizzati per fare un percorso di esplorazione e coaching, che aiuterà le aziende e i manager del vino a mettere meglio a fuoco il progetto di business e a scoprire delle potenzialità nascoste. Il centro dell’esperienza è fare un percorso di miglioramento lavorando su 6 ingredienti essenziali per produrre e vendere un vino di successo: dalla filosofia di prodotto al packaging, passando per la comunicazione e il posizionamento finendo con la distribuzione internazionale e la solidità organizzativa” racconta Lavinia Furlani.

“Quando ci troviamo di fronte a un problema complesso, viene spontaneo cercare un confronto, sentire più punti di vista possibile sul fenomeno e sulle possibili strategie di soluzione” conclude Fabio Piccoli. “Quanto più abbiamo il coraggio di aprirci a prospettive e approcci diversi dal nostro tanto più avremo possibilità di arrivare a soluzioni davvero innovative. È questa l’anima del progetto The Wine Village: aiutare imprenditori e manager del vino ad affrontare questi tempi di necessario cambiamento attraverso il confronto con le istanze e le domande provocatorie poste da ognuno dei 15 abitanti del villaggio”.

Il libro e le carte sono disponibili in vendita da oggi sia in versione ebook che cartacea al prezzo rispettivamente di 10 euro e 20 euro.

Sei più analogico o digitale?

Acquista il libro

Visita la Web App

 

Gli autori

Lavinia Furlani: Filosofa, Counselor e giornalista, esperta di comunicazione dell’identità delle imprese, ha sviluppato una importante esperienza formativa nel settore vitivinicolo. Presidente di Wine Meridian.

Fabio Piccoli: Direttore Responsabile di Wine Meridian. Esperto di economia e marketing del comparto vitivinicolo. Vive in prima persona l’evoluzione dei mercati vitienologici degli ultimi trent’anni. Docente WinePeople Campus per la formazione di imprenditori e manager del vino.

Alessandro Rinaldi: Alla guida di DOF e co-fondatore dello Smart Engagement Network, lavora a livello internazionale su percorsi di crescita delle comunità sociali attraverso l’arte e i modelli di apprendimento centrati sull’esperienza. Realizza progetti di consulenza e formazione per grandi aziende italiane e internazionali.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *