Una sfida settimanale per essere manager migliori

La nuova rubrica Wine-counseling che ti fornirà ogni settimana uno stimolo per poter rafforzare le tue competenze professionali. Oggi parliamo di disciplina.

 

Il 2020 ci ha insegnato che anche in ambito professionale ci sono situazioni che non dipendono da noi e che possiamo solo “subire”.

Tuttavia, abbiamo sempre una possibilità di scelta, anche se non tutto dipende da noi e anche se a volte c’è un destino avverso immodificabile: abbiamo sempre almeno la possibilità di scegliere l’atteggiamento con cui affrontare l’inevitabile ed in questo si gioca tutta la nostra capacità di reazione.

Tu hai il completo controllo sul tuo atteggiamento mentale, sulle tue decisioni e sulle tue azioni.

Abbiamo raccolto testimonianze di manager che dichiarano che dal punto di vista professionale il loro 2020 è stato un anno brillante, in cui finalmente sono riusciti a far emergere le loro vere caratteristiche e in cui i hanno ottenuto risultati quasi impensabili vista la situazione globale. Abbiamo anche ascoltato manager che hanno avuto un anno devastante in termine di risultati e che dichiarano che non riusciranno a reggerne un altro di simile.

Partiamo allora con una domanda relativa al tuo 2020: Senti davvero di aver dato il massimo? C’è qualcosa in più che avresti potuto fare?

Quando le situazioni di mercato sono avverse ed incerte, la prima grande possibilità di cambiamento è quella di non concentrarsi sul mercato, sulla situazione economica, sui cali di consumo ma di concentrarsi sull’unica cosa certa che abbiamo: noi stessi e il nostro atteggiamento.

Quale può essere una prima competenza che ti può aiutare ad impostare un anno professionale più consapevole e meno in balìa di fattori esterni? La disciplina. 

Disciplina è un termine latino che deriva da discepolo. Colui che apprende. Il significato letterale di questo termine è di insegnamento, apprendimento.

Acquisire disciplina significa quindi

  • mantenere allineati gli obiettivi con i propri valori;
  • avanzare nei progetti personali;

 

La disciplina è il ponte tra l’obiettivo e il risultato. È strettamente correlata con la costruzione di un’abitudine. Contatterò tutti i mesi i miei clienti per fare crosselling. Ogni settimana scriverò ad almeno 5 importatori nuovi per presentare l’azienda. Ogni mese studierò nel dettaglio i miei 5 competitor .

Per radicare un’abitudine serve disciplina. 

  • La disciplina richiede confidenza e chiarezza di obiettivo.
  • La disciplina richiede costanza e metodo.
  • La disciplina richiede piccoli gesti apparentemente insignificanti, come una telefonata o una mail, ma che alla lunga portano risultati.
  • La disciplina richiede pazienza e fiducia nel lungo tempo.
  • La disciplina dipende solo da noi e nessuno ce la può imporre.

 

La sfida

La sfida di questa settimana è di fare una auto analisi sulla tua disciplina e, se occorre, darti qualche piccolo incentivo per partire con un anno di piena responsabilità. In cosa vorresti essere più disciplinato?

Anche un viaggio di mille miglia inizia con un passo.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *